#Rzine3 – System Change not Climate Change

Dedicato a Steffen, attivista giornalista morto il 19 settembre 2018 nel corso delle operazioni di sgombero della foresta di Hambach mentre documentava la devastazione del villaggio di Beechtown, la terza edizione di R è incentrata sulla battaglia per il clima, fattori e cause, ma sopratutto su quei principi e valori che dovrebbero determinare la Lotta di Liberazione della Terra.

La copertina di questa terza edizione è un omaggio ad una delle prime storiche treehouse simbolo della Resistenza di Hambach

La copertina di questa terza edizione è un omaggio ad una delle prime storiche treehouse simbolo della Resistenza di Hambach

“Probabilmente pensano di aver vinto, ma non possono vincere perché hanno bisogno della foresta quanto noi.
Non puoi vincere questa lotta perché ci sono così tante persone là fuori.
Non capisce che non stiamo combattendo per noi stessi, ma per tutti noi.”

Il concetto stesso di Liberazione della Terra si può dire racchiuso in queste poche, semplici tanto quanto ineccepibili parole.
Quelle pronunciate da Winter appena sradicat* dall’albero che difendeva insieme a Jazzy, entramb* arrestat* il 16 settembre dopo ore passat* incatent* in una della case sull’albero nell’area del villaggio Nord: una delle prime occupazioni forestali ad essere attaccate dalla polizia nel corso delle operazioni di sgombero di Hambach nell’estate 2018.
La lotta di Liberazione della Terra è lotta per la Liberazione Totale!
Un concetto su cui si basa la stessa lotta di Liberazione Animale (intesa come umana e animale, da non confondere con l’animalismo settoriale) altresì insostenibile e nella sostanza non auspicabile se prescinde da quegli aspetti e fattori che determinano direttamente la libertà di ogni vivente.
Il cambiamento climatico (da non confondere col cambio di stagione) non è più solo un fenomeno, ma un fatto concreto dagli effetti ormai ben visibili, i cui effetti condizionano il concetto stesso di Liberazione, subordinando la Terra ed ogni suo ospite ad una libertà fittizia, se non si pone un freno al sistema capitalista e alla visione antropocentrica del mondo.
Questo numero di R vuole servire da analisi e critica radicale costruttiva, attraverso il report di fatti e fattori, all’approccio spesso settoriale e territorializzante che caratterizza molte delle lotte di Liberazione locali. Aspetti che subordinano le stesse alla sola emergenza del momento, spesso condotte senza una reale predisposizione all’anticapitalismo e verso quella visione d’insieme che porta a lottare contro la cultura del dominio a prescindere dal luogo e dall’oppress* di turno.
Approcci che spesso in questi anni hanno contribuito a fomentare scomode, quanto spiacevoli e controproducenti infiltrazioni partitiche e fasciste, che svuotano la lotta dei suoi valori primordiali.

R è reperibile in due modi: presso i tavoli informativi organizzati da Earth Riot nel corso di festival, conferenze e presidi o scrivendo a [email protected] se interessat* a ricevere più copie da distribuire a vostra volta.

R – old school, do it yourself Zine by Earth Riot 

#Rzine1 – Antimilitarismo e Antispecismo 

#Rzine2 – ZAD e creature simili

VM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.