Consumismo… di Terra e viventi

capitalism-is-the-enemy-of-mother-earth

Nel 2017 si è registrato il picco di uccisioni di difensori della Terra, braccia repressive di stati e multinazionali mosse da consumismo e capitalismo Continue reading

Forse gli manca l’antivirus: AVI (Ass. Vegani Italiani)

green anarchy stella

Le ragioni per cui non trovate più Earth Riot ai festival (sagre) vegani. Continue reading

Restiamo Terrestri

green_anarchism_wallpaper_by_anarchoart

Restiamo umani, restiamo animali, RESTIAMO TERRESTRI: per la liberazione di ogni vivente! Continue reading

Nuova Guinea: l’isola supermercato

oil+palm

L’occupazione della Nuova Guinea da Nixon ad oggi per le estrazioni minerarie prima e il mercato dell’olio di palma adesso. Continue reading

Dalla Colombia ad Hambach: il carbone insanguinato di RWE

rwe ruspa

I traffici della multinazionale RWE, tra la deforestazione di Hambach e il carbone insanguinato importato dalla Colombia Continue reading

Greenwashing: la multinazionale WWF

wwf_strings

Il vero volto del WWF, tra alleanze con le multinazionali, insabbiamento di crimini ambientali e una facciata verde color soldi. Continue reading

Serata antispecista: liberazione tra mercificazione e “benessere animale”

siamo tutti terrestri striscione

Resoconto di una serata all’insegna dell’informazione dal basso e dell’intersezione delle lotte verso un’antispecismo politico e la liberazione totale. Continue reading

Difensori della Terra: tra repressione e resistenza

lenca_copinh_

Assassinati/e perché impegnati nella difesa della Terra: una realtà repressiva che si fa sempre più forte sopratutto in Honduras. Continue reading

European Vegetarian Union: la lobby vegan

UK-EVU-logo-031116_tcm1252-495455_w400

Un’etichetta vegan a completare il processo di accaparramento dei consumatori da parte delle multinazionali e la mercificazione degli ideali di liberazione. Continue reading

Coca Cola, banane e mitra: la lista della spesa

chiquita-gun-logo

La repressione in Colombia condotta dagli squadroni della morte assoldati dalle multinazionali per controllare il mercato delle banane e non solo. Continue reading